Su questo sito usiamo i cookies. Navigandolo accetti

Premio internazionale di Filosofia Filosofi lungo l’Oglio – Un libro per il presente

A partire dalla settima edizione, il Comitato promotore del Festival, col parere unanime del Consiglio direttivo e di tutti i soci, ha dato vita all’istituzione del Premio internazionale di Filosofia Filosofi lungo l’Oglio – Un libro per il presente: una prestigiosa benemerenza che intende riconoscere, non soltanto, l’acume e l’originalità del tesi del premiato, ma anche individuarne la fecondità in un’opera che abbia, particolarmente, segnato la Storia del pensiero. «Siamo convinti – ha affermato il Presidente di giuria, Prof. Adriano Fabris – che si tratti di un evento che segna, quasi fosse un rito di passaggio, l’ingresso nella maggiore età di questo Simposio di Pensiero e di Parole capace, ogni anno, di catalizzare l’attenzione, la curiosità e l’attesa di un pubblico in costante aumento e di provenienza trasversale, con la partecipazione di numerosi giovani. Riteniamo, inoltre, che l’idea di legare il premio ad un’opera particolarmente significativa per la Storia del pensiero e per la nostra contemporaneità, costituisca la peculiarità di questa benemerenza, con il valore aggiunto di avvicinare sempre più la filosofia alla vita delle persone e insieme di sollecitare la lettura di testi che per il rilievo delle tesi sostenute, la capacità comunicativa che le sottende e la tensione propositiva che le anima, sono da considerarsi dei classici del pensiero della nostra era».

LO STATUTO DEL PREMIO

ART.1 L’Associazione culturale Filosofi lungo l’Oglio istituisce, a partire dall’anno 2012, il Premio internazionale di Filosofia/Filosofi lungo l’Oglio. Un libro per il presente da assegnare all’opera di uno studioso che abbia elaborato, attraverso il suo pensiero, idee capaci di fornire agili strumenti per abitare la nostra contemporaneità. Saranno privilegiate, quindi, opere che sono state in grado di segnare non soltanto la recente storia della filosofia e, più in generale, del pensiero, ma soprattutto la realtà effettuale in cui ogni uomo si trova a vivere nel qui e ora dei nostri giorni.

ART. 2 Il premio consiste nel conferimento di una targa e nell’assegnazione di una somma pari a 2.000,00 euro. Il vincitore del premio sarà avvertito mediante lettera raccomandata non meno di quindici giorni prima della cerimonia di proclamazione, che avverrà nel corso del Festival Filosofi lungo l’Oglio, che si svolge tradizionalmente nei mesi di giugno e luglio di ogni anno. Condizione di assegnazione del premio sarà la presenza del vincitore.

ART. 3 Ogni membro della Giuria ha la facoltà di proporre un candidato o farsi portavoce di una candidatura esterna. Eventuali candidature possono essere segnalate alla giuria entro il 15 aprile di ogni anno facendo pervenire presso la sede dell’Associazione, sita in via Vittorie 11 a Villachiara (Bs), l’indicazione dell’autore e dell’opera con motivazione adeguata.

ART.4 Il premio sarà attribuito con decisione insindacabile da una Commissione giudicatrice composta dai Professori: Ilario Bertoletti – direttore editoriale Morcelliana e La Scuola, Azzolino Chiappini – Magnifico Rettore della Facoltà di Teologia di Lugano, Adriano Fabris (Presidente di giuria) dell’Università di Pisa, Amos Luzzatto – presidente emerito dell’UCEI, Aldo Magris dell’Università di Trieste, Salvatore Natoli dell’Università Milano-Bicocca, Francesca Nodari, direttore scientifico del Festival Filosofi lungo l’Oglio e Segretario del Premio, Maria Rita Parsi dell’Università e-Campus di Novedrate.

05ART.5 Per quanto non previsto da questo bando
valgono le deliberazioni della Commissione giudicatrice.

ALBO D’ORO VINCITORI

1) ANNO MMXII: Prof. dr. dr. h. c. Bernhard Casper
con il volume: Das Dialogische Denken. Franz Rosenzweig, Ferdinand Ebner und Martin Buber(Alber 1967; 2002);tr. it.
Il pensiero dialogico. Franz Rosenzweig, Ferdinand Ebner e Martin Buber (Morcelliana 2009)

Laudatio

2) ANNO MMXIII: Christos Yannaràs
tra i maggiori e più originali pensatori ortodossi viventi – che si è aggiudicato il premio
con il volume: Ontologia della relazione, Città Aperta, Troina (En) 2010 tr. it.

Allocuzione | Laudatio

3) ANNO MMXIV: Prof. Paolo De Benedetti
teologo e biblista, tra i massimi esperti contemporanei dell’ebraismo
con il volume: Ciò che tarda avverrà, Edizioni Qiqajon, Magnano (Bi) 1992.

Laudatio

5) ANNO MMXV: Prof. Armando Savignano con il libro: Storia della filosofia spagnola del XX secolo, (Morcelliana, Brescia 2015)
motivazione: «Tra i maggiori interpreti contemporanei del pensiero spagnolo ed iberoamericano moderno e contemporaneo, alla cui conoscenza ha contribuito offrendo numerosi saggi e lavori monumentali, il Prof. Savignano mostra con quest'opera meritoria il senso profondo della sua più che trentennale indagine e ricerca: far conoscere l'importanza del pensiero spagnolo che, accanto ai suoi grandi interpreti - Unamuno, Ortega, Zubiri, di cui è stato allievo, e Zambrano - è ricco di pensatori con i quali, specialmente nell’odierna complessità della nostra società planetaria, non è possibile non misurarsi».

Laudatio
Fondazione Cariplo
Despar
Ime
Credito Cooperativo di Brescia
Fondazione Cogeme
Coldiretti Brescia
Rotary Club
 Collezione Paolo VI
 Fondazione ASM
 AOB2
 Movimento Bambino Onlus
 Nuova Orceania
BCC Agrobresciano
 Cogeme Lgh